Università del Carnevale             Cell. 340 38 33 918 - Velletri

 

 

 

 

 

 

 

 

HOME   BLASONARIO   DECANI   SCUDO   PEZZE   PARTIZIONI   BRISURA   GLOSSARIO   QUART.ROMA

     Blasonario delle famiglie veliterne
                        -  P . Sa  -
  


A - B   |  C   |  D - L   |  M - O   |  P - Sa   |  Sc - Z





PACCA di Velletri.

Marchese di Matrice, nobile di Corneto, Velletri e Viterbo.

Arme - Interzato in fascia: nel 1° d'oro al busto di giovine guerriero armato, al naturale in maestà, nascente dalla partizione; nel 2° d'azzurro al busto di anziano guerriero armato, al naturale in maestà, nascente dalla partizione; nel 3° di nero al teschio di morto accollato di due ossa decussate, tutto d'argento.

PAGANI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, a tre bande d'oro; al capo d'argento caricato di sette rose d'oro; alla bordura composta di dodici pezzi, il 1° 3° 5° 7° 9° e 11° d'azzurro, a cinque rose d'oro, il 2° 6° e 10° di rosso, alla crocetta d'argento, il 4° 8° 12° di rosso, alla crocetta biforcata di verde; il tutto abbassato sotto un capo di rosso, caricato di una croce trifogliata d'argento.

PAGNOTTA-SERANGELI di Velletri.

Arme - Troncato: nel 1° d'azzurro, alla testa di cherurubino alata d'argento; nel 2° di rosso alla stella d'oro (8); alla fascia sulla troncatura, troncata: nel 1° d'oro alle due stelle rosse poste in fascia; nel 2° d'argento alle tre S majuscole di rosso poste in fascia.

      (VEDI Serangeli)

PALAZZI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, al palazzo d'argento sormontato da una cometa d'oro.

PALLANTE o PALIANTE di Velletri.

Pallante è specifico della provincia di Roma. Deriva dal nome latino di origine greca Pallantis. Il mito: "Figlio di Evandro re dell'Arcadia nipote di quella Pallade dea. Con alcuni arcadi profughi fondò la città di Pallante o Pallanteo, sul colle Palatino. Pallante è il primo ad avvistare le navi degli esuli troiani, guidati da Enea, mentre risalgono il Tevere con l'intento di fondare una città nel Lazio (Lavinium, oggi Pratica di Mare)". Nell'Eneide, Virgilio pone Pallante fra le figure di rilievo del poema.
            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
(blasone n° 204 iniziato ma incompiuto nel:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri").

PALOMBI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, alla quercia al naturale, movente dalla punta, cimata da una colomba d'argento imbeccante un ramo d'olivo al naturale.


PALOMBIERI di Velletri.

Antica nobile famiglia originaria di Velletri. È una delle poche la cui bibiografia è documentata nei nanoscritti nella Vaticana. Era raccolta nelle famiglie nobili e notabili del Libro d'oro del Campidoglio.
Arme - Sbarrato: d'azzurro e d'argento.

PANCIONI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'argento al monte di tre pezzi di verde all'italiana uscente dalla punta, sormontato dalla croce di Calvario, di rosso, cóncava.

PANICI di Velletri.

Questa fu ascritta alla nobiltà di Velletri nella persona di Costantino nel 1864. Benvenuto di Podone, uno dei capi ghibellini nel 1225, iniziò a chiamarsi de' Panici. Un Francesco fu cavaliere di San Maurizio. Lazzaro fu priore in Marca Trevigiana per la sua religione. Amico, dopo il Vescovado di Sarsina, passò alla sede di Recanati e Loreto nel 1634.
Arme - Troncato: al 1° di rosso, all'aquila bicipite di nero; il 2° campeggiato d'azzurro, colla fascia d'oro attraversante sulla troncatura.

PANOTI di Velletri.       ..... IN COSTRUZIONE

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, allo scaglione brisato dalla fascia il tutto d'oro, con in punta un crescente d'argento, e ai lati e in capo tre stelle (8) del secondo.

(blasone n° 184 nel:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri").

PANOTI  2  di Velletri.       ..... IN COSTRUZIONE

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, al giglio d'oro, accompagnato da due leoni rampanti affrontati dello stesso, regenti con le branche anteriori un bisante d'argento sul giglio, il tutto sormontato da una stella (8) d'oro.

(blasone n° 203 nel:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri").

PANOTI  3  di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
In Città c'è una Piazza intitolta ai PANOTI, ma non sappiamo a quale delle tre Famiglie.

Arme - Di verde, all'anguilla d'argento voltata e serpegiante in palo.

PANTANELLA di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, ai tre alberi (??? pioppi), sostenuti e nutriti dalla terrazza, il centrale innalzato, il tutto di verde.


PAOLIS (DE) di Velletri.

Antica e nobile famiglia veliterna, ascritta fin dal 1518 alla nobiltà romana nella persona di Francesco. Illustrarono questa Casata monsignore Annibale maestro di camera di Sisto V nel 1586; monsignor Gaetano suffraganeo suburbicario di Ostia e Velletri; ed il capitano GiovanFilippo gentiluomo di camera alla corte della regina Cristina di Svezia, colonnello del conclave, e quindi governatore delle armi nelle provincie di Marittima e Campagna.
Arme - D'azzurro, al monte di tre cime di verde, movente dalla punta, sulla più alta posa una colomba al naturale, sormontata da una stella di sei raggi d'oro.

PAOLOZZI o PAULOZZI di Velletri

Se ne à memoria fino dal 1374. Ebbero la signoria del Castel Zancato, di San Pietro in Formis e di quello di Lazzeria.    (Estinta)
Arme - Troncato: al 1° d'oro, all'aquila di nero; al 2° d'azzurro, al monte di tre pezzi d'oro; colla fascia d'argento attraversante sulla troncatura.

PAPACCI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme: D'azzurro, a tre corone all'antica d'oro, male ordinate, 1, 2.

PAPACCI   2   di Velletri.

Antica e nobile famiglia originaria di Velletri. Il Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario Storico. Era sicuramente compresa tra quelle raccolte nel Libro d'oro del Campidoglio, e sui manoscritti della Vaticana.
Arme - D'argento ai due scaglioni coricati, convergenti in cuore, a destra di rosso, a sinistra d'azzurro, accompagnati da quattro torte di verde.

PAPARONI o PAPARO di Velletri.

Dalla celebre Famiglia dei Conti discesero i Paparoni ai quali appartennero il cardinal Giovanni e il cardinal Orlando sotto papa Eugenio III (1145-1153). Da compromessi del notaio Iacovacci sappiamo di diatribe tra i Paparoni e i Falconi nel 1391 e 92. (Estinta)
Arme - D'azzurro, al papero d'argento avente nel becco un anguilla dello stesso.
Alias - Partito: nel 1° d'argento alla serpe di rosso ondeggiante in palo; nel 2° di rosso al papero d'argento.
   (Clik Occhio)

PASSARI o PASSERI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - Troncato: d'oro e d'azzurro, il secondo al monte di tre pezzi di verde all'italiana, cimato da un passero d'argento attraversante la troncatura.


Altro - Spaccato d'oro e d'azzurro, al monte di tre vette di rosso, cimato da un passero al naturale, attraversante sulla partizione.

PAULIS (DE) di Velletri.

Arme - D'azzurro, al monte di tre cime di verde, movente dalla punta, sulla più alte delle quali posa una colomba al naturale, sormontata da una stella di sette raggi d'oro.
        (stemma uguale al PAOLIS(De) solo con un raggio in più sulla stella)
       (??? forse la stessa famiglia?, o errore di trascrizione?)

PELLEGRINI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, alla fascia d'oro sormontata da un'aquila d'argento, affiancata da due bisanti del secondo.


PELLICANI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, al pellicano colla sua pietà d'argento, terrazzata di verde.

La simbologia della "pietà" deriva dal fatto che la femmina nutre i piccoli stritolando i pesci che tiene nella sacca membranosa che pende dalla mandibola inferiore, preme il becco contro il petto e ne fa uscire il cibo. L'impressione è, che si trafigga il petto per farne uscire il sangue per nutrire i piccoli; questa immagine leggendaria, è anche il simbolo del Cristo che versa il sangue per la redenzione degli uomini.

PELLICANI   2   di Velletri.

Originaria di Bologna, un Domenico fu ascritto negli Anziani nel 1351, e dopo di lui con la stessa carica: Pizzolo, Niccolò, Matteo, Tommaseo, Peppino ed altri.
Arme - D'oro, alla fascia d'azzurro caricata di tre stelle (6) del campo, affiancata in capo da un'aquila spiegata di nero, e in punta da una croce gigliata d'azzurro..


PETRICA di Velletri.       ..... IN COSTRUZIONE

Arme - D'azzurro, alla fascia d'oro, accompagnata in capo da un leone nascente, dello stesso, e in punta una stella (8) sormontata da una rosa gambuta, accompagnata ai fianchi da due comete, la destra in banda la sinistra in sbarra, il tutto d'oro.    (Estinta)

(blasone n° 191 nel:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri").

PETRUCCI di Velletri.       ..... IN COSTRUZIONE

Il Dott. Curzio, uditore di Rota di Firenze, conservatore di Roma e luogotenente del legato della Marca, sposa una Vitelleschi (1560ca.).
Arme - D'oro, al monte di tre pezzi all'italiana di verde, sormontato da un uccello??? arricciato??? d'argento.    (Estinta)

(blasone n° 192 nel:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri").

PETRUCCI  2 - 3   di Velletri.    (Clik Occhio)

Arme - D'argento*, alla quercia al naturale, movente dalla punta; col capo d'azzurro alle tre stelle d'oro (6).     (Estinta)

  * dalle "Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri".
      la tessera n° 193 riporta: d'azzurro (pieno) all'albero(?) sormontato da tre stelle con
     8 raggi (il blasone dice 6) maleordinate.
    (Estinta)


PEZZELLI o PEZZELLA di Velletri.

Ascritta alla nobiltà veliterna in principio del XVI sec.    (Estinta)

Arme - D'azzurro, alla fascia d'oro, accompagnata in capo da un N majuscolo d'argento, sormontato da tre stelle di sei raggi d'oro, e in punta da un crescente d'argento.


PIETROMARCHI (Pietromarco) di Velletri.

Le più antiche memorie di questa nobile famiglia risalgono al XV secolo. Giambattista di Pietro podestà di Piperno nel 1480, e governatore dei castelli di Lariano e di Faggiola nel 1503. Nello stesso secolo furono consiglieri: Bernardo, Antonio e Mariano, Antonio sposò Francesca e Mariano sposò Peregrina figlie del nobile Girolamo Salimei. Furono priori in patria un Mattia, un Poliziano, un Giannantonio nel 1603 e, un Salvatore ed un Nicolò nel 1636. Domenico fu creato da Pio IX nel 1875 Vescovo di Anagni.
Arme - D'azzurro, all'anfora d'oro a due anse, col capo dello stesso caricato di una rosa di rosso, sostenuto da una fascia rialzata del medesimo, caricata di due pigne al naturale.

PIETROMARCHI   2   di Velletri.

Le più antiche memorie risalgono alla metà del XV sec. Ne risulta in quell'epoca un Pietro di Marco che nel 1445 fu arbitro di una vertenza fra due nobili famiglie veliterne. Giambattista figlio di Pietro, fu podestà di Piperno, nel 1480 e, ritornato in patria, nel 1503 fu eletto governatore dei castelli di Lariano e della Faggiola. Nello steso secolo un Mattia fu governatore e Priore.
Arme - D'argento, alla fenice di nero, sulla sua immortalità di rosso, fissante un sole d'oro nel cantone destro del capo.

Altro - D'argento alla fenice di nero sulla sua immortalità, sormontata sul cantone sinistro del capo da un sole figurato d'oro.

PIGHINI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, alla quercia d'oro, attortigliata da una serpe d'argento, sormontata da un uccello (???) posato, dello stesso, al capo d'oro cucito di un'aquila d'argento.

PIROTTI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro all'aquila d'argento cancellata di nero.


PONTIANELLA di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'oro, allo scudo rotondo d'azzurro, caricato in cuore da una palla (o cerchio) d'argento, circondata da otto perle ovali dello stesso.


PONZIANELLI di Velletri.

La penuria delle scritture in quegli antichi secoli ci priva di quelle curiosità più nobili, che si possono desiderare, e in particolare circa l'origine delle famiglie, le quali in gran numero anche cercando, non v'è memoria, e particolarmente di quelle, che parvero essere di Velletri, dove vi erano molte Casate con terre circondate, le quali toccarono senz'alcun dubbio in parte a figli di nobili.
Arme - D'oro, alla fascia d'azzurro, addossata da due gligli contronascenti di rosso.

PORTA di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, alla porta con ante aperte posta su tre gradini il tutto d'argento, sormontata da un giglio d'oro.


PROCACCIO di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Un ramo di questa Famiglia .....
Arme - Di verde al grifo d'oro..

PROSPERI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Blasone trovato 2 volte: sia per PROSPERI e sia per PROSPERI-LUCARELLI (vedi).

Arme - Troncato: d'azzurro e d'argento, alla fascia d'oro, attraversante, sulla troncatura, accompagnata in capo da un crescente d'argento, addestrato da una cometa d'oro volta, ed in punta da un mare terrazzato agitato d'azzurro.

PROSPERI-BUZI di Velletri.       ..... IN COSTRUZIONE

Arme - Partito: nel 1° d'azzurro, a due leoni affrontati d'oro, tenenti insieme un cuore di rosso, e sormontati da una cometa d'oro posta in palo; nel 2° di rosso, a quattro trangle di nero, accompagnate da due rose d'argento fra la prima e la seconda trangla, e da due trangle ondate d'argento fiancheggianti la terza trangla di nero; la detta partizione abbassata sotto un capo d'azzurro, caricato da una cometa d'oro anch'essa in palo.
(blasone n° 178 nel:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari della Città di Velletri").

PROSPERI-LUCARELLI di Velletri.

Molti personaggi di questa famiglia figurano nella storia di Velletri, fra consiglieri, capitani di milizia e gonfalonieri. Questa famiglia allora nobile romana originaria di Carpineto, fu trapiantata in Velletri nel 1604 da Giulio; il figlio Giambattista fu priore del Comune, come pure il di lui figlio nel 1633 e nel 1643. Questa famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Italiano col titolo di nobile di Velletri.
Arme - Inquartato: nel 1° e nel 4° d'azzurro alla stella (8) d'oro; nel 2° e nel 3° dello stesso alla torre al naturale, merlata alla guelfa, aperta e finestrata del campo; sul tutto uno scudetto di rosso allo scaglione d'argento.

PROSPERI o DI PROSPERI di Macerata.

Questa famiglia proveniente da Velletri fu aggregata alla nobiltà di Macerata nel 1805 da Prospero, i membri furono iscritti col titolo: di patrizio della città e nobile di S. Severino.
Arme - Interzato in fascia: il 1° d'azzurro, alla cometa posta in banda, accostata da due stelle (6) il tutto d'oro; il 2° fasciato di due di rosso e d'azzurro; il 3° mareggiato ondato di quattro d'argento e d'azzurro.

PUCCIARONI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, alla fascia in divisa d'oro, accompagnata in capo da un grifo d'oro, rivolto e rampante contro una colonna senza capitello d'argento, e in punta da tre bande dello stesso.


QUERENGHI di Velletri.

Arme - D'azzurro, alla quercia al naturale nutrita dalla pianura di verde, e sostenuta da due leoni d'oro affrontati e controrampanti.

QUINCHE (DE) di Velletri.

    (VEDI   Del Cinque)

RANIERI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, alla sbarra doppiomerlata di tre pezzi d'oro.


REGNI di Velletri.

La famiglia nota da tempo immemorabile nell'agro veliterno occupò sempre cospicui uffici in patria e podesterie. Fra i dotti giuresperiti della romana Curia si ebbe Nicola, figlio di Antonio. Il duca di Sermoneta Pietro Gaetani ebbe sotto i suoi ordini Leopardo che fu valorosamente condottiero. In agro romano la famiglia godè di vasto tenimento che pur oggi si intitola al suo nome. Un altro ramo ebbe a capo-stipite Mazzeo.
Arme - Troncato: d'azzurro e d'oro, al destrocherio vestito di rosso sulla troncatura e, tenente con la mano di carnagione cinque spighe del secondo, impugnate.

RICCI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, al riccio naturale, passante sulla terrazza di verde, accompagnato da un sole raggiante d'oro, posto al cantone sinistro del capo.


Altro - D'azzurro, al castagno d'oro, nodrito dalla pianura di verde, sormontato da una stella (8) d'oro ed addestrato da un porcospino al naturale rivolto e controrampante al tronco.

RILLI-ORSINI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - Partito: nel 1° d'argento alla fascia di rosso, caricata di un'anguilla del campo, sormontata da una cometa cucita d'oro, volta in sbarra, e in punta alle tre bande di rosso; nel 2° d'azzurro all'aquila spiegata d'argento.


RISO di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'argento alle pianticelle di riso al naturale, legate da nastro d'oro.


RODDOBBI (Roddobbij) di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - Troncato: d'oro e d'azzurro; nel 1° all'aquila cucita d'argento; nel 2° alla colonna dello stesso, con piedistallo e capitello d'oro, coronata dello stesso, affiancata da due fiori (?) d'argento; alla fascia di rosso sul troncato.


RODIANI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, al colosso di Rodi d'argento, piantato sopra un mare fluttuoso d'azzurro, sul quale voga un vascello d'oro, fornito d'argento e banderuolato di
rosso, posto fra le gambe del colosso.


RODIANI   2  di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, ai tre pezzi di mazza ferrata d'argento, messe in palo e capovolte.


ROGATI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - Di rosso al leone d'oro.

ROSSI di Velletri.

Arme - D'argento, alla sbarra di rosso, attraversata da tre bande dello stesso; al capo d'oro caricato di tre torte di nero, e sostenuto da una fascia in divisa di rosso.
Alias: D'oro, al leone di rosso.


Altro - D'argento, alla sbarra di rosso, attraversata da tre bande dello stesso; al capo d'oro caricato di tre palle d'argento, e sostenuto da una fascia in divisa di rosso.

SABA di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - Fasciato d'argento e di rosso, col capo d'azzurro.


SALIMBENI di Velletri.

Un ramo della celebre famiglia Salimbeni di Siena che tra 1425 e il 27 si stabilì in Velletri, allora città forte e libera, fu ascritto al patriziato ed ebbe le prime cariche sia civili che militari. Fu uno dei suoi membri che capitanando le milizie cittadine nell'anno 1529 disfece gli Spagnuoli che avanzavano su Velletri, e sostenne PierFrancesco Orsini che si era reso padrone della città di Arsoli.
Arme - Di rosso alle tre losanghe d'oro, 2, 1.

SALIMEI di Velletri.

Un ramo dei Salimbeni si fregiò in quel Girolamo Salimei nel 1540 fu inviato a Roma come ambasciatore, dal Pontefice Paolo III, e ritornato in patria fu eletto rettore della città il 1° Gennaio 1542, ed il 1° Gennaio 1546 fu acclamato priore, carica che sostenne fino al 1552. Un ramo di questa nobile famiglia fu fregiata del titolo di Conte, verso la metà del XVIII secolo si stabili in Roma, dove fiorisce tuttora (ovvio 1700).
Arme - D'oro alle tre losanghe d'argento maleordinate, 1, 2.

SALTARELLI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, al monte di tre cime d'oro, cimato da un uccello (?) voltato d'argento, ed accompagnato in capo da una stella d'oro (8).


Altro - D'azzurro, al monte di tre cime isolate d'oro, cimato da un uccello rivoltato d'argento, ed accompagnato in capo da tre stelle di otto raggi d'oro.

SALVATI o SALVARI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, al pino al naturale, movente dalla punta, sinistrato da un coniglio rampante d'argento.


SALVIATI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'argento, alle tre bande doppio merlate di rosso
.

SANTI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive). (Estinta)
Arme - D'azzurro, al pino al naturale, movente dalla punta, sinistrato da un cavallo*(?) rampante d' argento.


*) Potrebbe non esere un cavallo, lo stemma è incomprensibile e non trovato il Blasone.

SANTINI di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - D'azzurro, al bue d'argento, sormontato da una stella di otto raggi d'oro.


SANTIRECCHIA di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - Troncato: d'azzurro e d'argento, alla fascia in divisa d'oro, attraversante, accompagnata in capo da tre stelle di otto raggi dello stesso, e in punta da un' orecchia umana di carnagione.

SANTOCCHI o SANTOCCHIA di Velletri.

            (Le ricerche su notizie di questa Famiglia sono sempre attive).
Arme - Inquartato: nel 1° di rosso e nel 4° d'argento alle rose dei campi inversi; nel 2° di porpora e nel 3° d'oro ai gigli dei campi inversi.


Altro - Troncato semipartito: nel 1° di rosso, caricato da una rosa e da un giglio in fascia, ambedue d'argento; nel 2° d'oro, al giglio d'argento; e nel 3 ° d'argento, alla rosa di rosso.

SANTUCCI di Velletri.

Arme - D'azzurro, al sinistrocherio di carnagione, movente dal fianco sinistro, vestito di rosso ed impugnante una spada d'oro posta in palo, accompagnata da sette fusi dello stesso, posti in cinta.
Curiosità - Maria Adelaide di Savoia, Regina di Sardegna prima, e poi d'Italia, (1822 †55) figlia dell'Arciduca Ranieri d'Austria, viceRe del Lombardo Veneto e della Principessa Elisabetta di Carignano. Sposò Vittorio Emanuele II di Savoia e fu madre di Umberto I Re d'Italia. Passò alla storia per la mitezza del suo carattere, perchè pietosa e caritatevole, per questo le fu assegnata la Rosa d'Oro, consegnata poi da Monsignor Giovan Battista Santucci delegato apostolico ad Ascoli Piceno (†1884), fratello del Conte Luigi, nobile di Velletri.

SANTUCCI 2 di Velletri.

Atichissima famiglia, che riconosce come capostipite un Bartolomeo, di Firenze, che nel XVI sec. fu esule, e si rifugiò a Gorga, dove la famiglia si divise in due rami, il primo si estinse nel Cardinal Vincenzo nel 1853; l'altro ramo si trasferì a Velletri, dove il conte Carlo fu Maggiore nella milizia e Cameriere segreto del pontefice Pio VII.
Arme - D'azzurro, al sinistrocherio di carnagione, movente dal fianco sinistro, vestito di rosso ed impugnante una palma di verde in sbarra, accompagnata da sette stelle di otto raggi d'oro, poste in cinta.

SAVELLI di Velletri.

Arme - Bandato, d'oro e di rosso, al capo d'azzurro, caricato di un ramo di rosa, gambuto e fogliato di verde, fiorito d'oro, nodrito dalla linea di partizione, sostenuto da due leoni controrampanti d'oro, allumati e linguati di rosso, la zampa posteriore destra del leone di destra e la zampa posteriore sinistra del sinistro sono in egual modo sostenute dalla linea di partizione (Blasone della Famiglia).

SAVORELLI di Velletri.

Famiglia ascritta alla nobiltà di Forlì nel 1565, ricevendo in seguito anche il patriziato della città con diritto di trasmissione del titolo alla primogenitura e assunzione a consiglieri del comune. La famiglia godeva anche del baronato delle Barette nel regno di Napoli. Altri rami della casata avevano il patriziato a: San Marino, Foligno e Velletri, anche con altri attestati di nobiltà.
Arme - Troncato, d'argento e di rosso al grifone dell'uno all'altro; al capo di Francia.


Il Theuli ci elenca altre nobili famiglie veliterne che, si sono
unite con illustri e nobili casate straniere con fasti matrimoni.

Non avendo trovato gli stemmi familiari di queste unioni, abbiamo,
per una visione completa sulle notizie del Theuli, accostato le due casate.

 
Dott. Giuseppe Pagani di Velletri con la famiglia Provani del Piemonte.
Dott. Curzio Petrucci di Velletri con la famiglia Vitelleschi di Corneto.
Capit. Persio Rossi di Velletri sposa Donna Caterina Bernarda Savelli di Albano.
Donna Artemisia Petrucci di Velletri con la famiglia Pichini di Roma.
Donna Artemisia Petrucci di Velletri in seconde nozze con la famiglia Nobili di Rieti.
Donna Polissena Pucciaroni di Velletri col Dott. Gabriele Ursini di Roma.
Bernardino Salviati di Velletri con la famiglia Risi di Roma.


Home   |  Araldica
A - B   |  C   |  D - L   |  M - O   |  P - Sa   |  Sc - Z



Stemmi e diciture sono del periodo XVI- XVIII sec. con tutti gli eventuali errori delle trascrizioni e traduzioni precedenti.
     Altro   = Descrizioni da altri Blasonari.
(Estinta) = Famiglia estinta già prima del 1726, quando è stato dipinto lo Stemmario ricavato dai blasoni del Theuli.

        à      = ha.

Spunti tratti da:       Famiglie Nobili e Notabili Italiane Estinte e Fiorenti del Comm. G. B. Di Crollalanza.
                              L'arte del Blasone del Conte Marc'Antonio Ginanni - M D C C L V I
                              Archivio notarile di Genazzano.     ---     Dizionario Storico-Blasonico
                              Archivi in Santa Maria Nuova Roma - M C C C L X X X X I I
                              Istoria della Chiesa, e città di Velletri di Alessandro Borgia - M D C C X X I I I

Stemmi tratti da:      Manoscritti di tessere gentilizie, dalla Biblioteca Comunale Veliterna e altri Blasonari;

tessere realizzate nel 1710 da due Frati Minori Conventuali, che ci tramandano:
"Le Tessere Gentilizie delle Famiglie Nobili e Consolari di quest'Inclita Città di Velletri, tanto viventi ch'estinte, quanto alla medesima aggregate lineate in questo presente libro nell'Anno di nostra salute 1710, sono state estratte da manoscritti di Monsignor Illustrissimo & Reverendissimo Frà Bonaventura Theuoli Arcivescovo di Mira, li quali si conservano nell'Archivio sito nella Libraria di questo nostro V. Conv.to di San Fran.co de Minori Conti."


Copyright 2010 Universita' del Carnevale - All rights reserved - Design by Montagna