Torna Araldica    



Cronotassi  episco-papale
della  città di  Velletri
nell'Araldica


CENNI DI STORIA
Le origini della diocesi di Velletri sono molto antiche. Secondo una tradizione papa Clemente I sarebbe stato vescovo nel I secolo. Adeodato è il primo vescovo di cui si ha sicura menzione, nel V secolo.
Al V secolo risalgono anche le origini della diocesi di Segni.
La sede suburbicaria di Velletri fu unita alla Sede suburbicaria di Ostia nel 1150 da papa Eugenio III, dopo che da circa un secolo era stata amministrataa dagli stessi vescovi.
Fu separata da Ostia nel 1914 da Pio X con il motu proprio "Edita a nobis", e da allora ha visto ridurre non poco il suo prestigio, limitato ulteriormente nel 1965 quando dopo la morte del cardinale Clemente Micara, fu applicata la riforma delle diocesi suburbicarie: fino al 1967 i vescovi furono cardinali con il titolo di questa diocesi, a partire da quell'anno ai cardinali è rimasto solo il titolo e le funzioni di giurisdizione sulla diocesi sono passate ad un altro vescovo.
Nello stesso 1967 cedette una porzione del suo territorio a beneficio della nascente diocesi di Latina. Nel 1975 Dante Bernini divenne il suo primo vescovo ordinario. Il 21 ottobre 1981 fu unita "aeque principaliter" alla diocesi di Segni. Il 30 settembre 1986 l'unione è divenuta "plena".
Ha dato alla Chiesa universale ben 14 pontefici compreso Benedetto XVI, che ha ceduto il titolo di Velletri-Segni al cardinale Francis Arinze.


VESCOVI E CARDINAL VESCOVI DI VELLETRI
Deodato o Adeodato (citato nel 465)
Celio Bonifacio (prima del 487 - †dopo il 499)
Silvano (prima del 501 - †dopo il 502)
Sede vacante (più di 80 anni)
Giovanni I (prima del 592 - †dopo il 595)
Potentino o Potenzio (citato nel 649)
Placentino (prima del 679 - †dopo il 685)
Giovanni II (citato nel 721)
Grazioso o Grosso (citato nel 743)
Graziano (citato nel 761)
Cidonato (citato nel 769)
Teodoro (citato nel 780)
Gregorio (citato nell'826)
Giovanni III (citato nell'853)
Gauderico (prima dell'865 - dopo l'879 dimesso)
Giovanni IV (prima dell'896 - †dopo l'898)
Leone I (prima del 946 - †dopo il 963)
Teobaldo I (prima del 997 - †dopo il 1030)
Leone II (citato nel 1036)
Teofilatto dei Conti di Tuscolo (citato nel 1041)
Amato (prima del 1044 - †1050)
Giovanni V (Mincio dei Conti di Tuscolo) (1050 - 4 aprile 1058 eletto
          antipapa con il nome di Benedetto X) arme


CARDINAL VESCOVI DI OSTIA CON GIURISDIZIONE SU VELLETRI
San Pier Damiani, O.S.B.Cam. (aprile 1060 - dimesso 1066)
San Geraldo, O.S.B.Clun. (1067 - †6 dicembre 1077)
Beato Oddone di Lagery, O.S.B.Clun. (1078 - 8 marzo 1088, eletto
          papa il 12 marzo a Terracina col nome di Urbano II) lanciò la
          Crociata della Liberazione che fu vinta dal Buglione il 25 luglio
          1099, ma al Papa non giunse mai la notizia, morì il 29 luglio arme
Oddone II di Lagery, O.S.B.Clun. (1088 - †1101) arme
Leone dei conti di Marsi (detto Leone Marsicano) O.S.B. (1101 - †22 3 1116) arme
Lamberto Scannabecchi, Can.Reg.Vienne (Lamberto di Fiagnano
          di Imola) (1117 - 15 dicembre 1124, eletto papa il 21 dicembre
          col nome di Onorio II) arme
Vitale Giovanni, O.S.B.Cam. (dicembre 1125 - †1133)
Drogon (detto Drogo Ostiense) di Champagne, abate di San Giovanni in Laon
         nel 1128, O.S.B. (1134 - † febbr. 1138) scittore di libri ascetici, l'indice dei
         quali si trova nel II volume della "Biblioteca dei Padri"
Alberico di Beauvais (detto Alberico l'Ostiense), O.S.B.Clun. benedettino,
          abate di Vézelay, e legato pontificio (1138 - †dopo il 14 maggio 1148)
Guido di Summa (1148 - †dopo il 30 gennaio 1150)


CARDINAL VESCOVI DI VELLETRI E OSTIA
Hughes O.Cist. ................ (1150 - †1º dicembre 1158) arme
Ubaldo Allucingoli, O.Cist. (dicembre 1158 - 1º settembre 1181, eletto papa
          il 6 del mese nel Conclave di Velletri col nome di Lucio III) arme
Thibaud O.S.B.Clun. (1183 - †4 novembre 1188)
Ottaviano Poli dei Conti di Segni (22 febbraio 1189 - †5 aprile 1206) arme
Ugolino dei Conti di Segni (1206 - 19 marzo 1227, eletto papa lo stesso giorno
          e coronato a Roma tre giorni dopo col nome di Gregorio IX) arme
Rinaldo dei Conti di Segni (5 sett. 1231 - 12 dic. 1254, eletto papa lo stesso
          giorno e consacrato il giorno 20 col nome di Alessandro IV) arme
Enrico Bartolomei di Susa (22 maggio 1262 - †25 ottobre 1271) arme
Pierre de Tarentaise, O.P. (Pietro di Tarantasia) (3 giu. 1273 - il 21 gen. 1276 fu
          eletto papa e coronato a Roma il 20 feb. col nome di Innocenzo V,
          muore il 22 giu. con sepoltura in Laterano la tomba però è perduta) arme
Latino Malabranca Orsini, O.P. (12 marzo 1278 - †19 luglio 1294) arme
Hugues Aycelin de Billom, O.P. (agosto 1294 - †30 dicembre 1297) arme
Leonardo Patrasso (25 02 1298 - 25 02 1299 dimesso) (amministr. apostol.) arme
Niccolò Boccasini, O.P. (2 marzo 1300 - 22 ott. 1303, eletto lo stesso giorno
          e consacrato in Laterano il 28 ott. col nome di Benedetto XI) arme
Niccolò Alberti, O.P. (18 dicembre 1303 - †1º aprile 1321) arme
Reynaud de la Porte (1321 - †agosto 1325) arme
Bertrand du Poujet (18 dicembre 1327 - †3 febbraio 1352) arme
Stefano (Etienne) Aubert (13 feb. 1352 - 18 dic. 1352, eletto papa e coronato 12 gg.
          dopo il 30 dic. col nome di Innocenzo VI, † 12 settembre 1362) arme
Pierre Bertrand (1353 - †13 luglio 1361) arme
Andouin Aubert (1361 - †10 maggio 1363) arme
Élias de Saint-Yrieux, O.S.B. (1363 - †10 maggio 1367) arme
Guillaume de la Sudrie, O.P. Nel 1367 da Avignone accompagnò Urbano V in
          Italia, qui optò per la sede vescovile di Velletri (17 09 1367 - †28 09 1373) arme
Pierre d'Estaing, O.S.B. nato a Château d'Estaing nel 1320, (1373 - Roma
          †18 novembre 1377) sepolto nella chiesa di S. Maria in Trastevere arme
Bertrand Lagier, O.F.M. (aprile 1378 - †18 novembre 1392)
         (pseudocardinale dell'antipapa Clemente VII) arme
Philippe d'Alençon (1388 - †16 agosto 1397) arme
Jean de Rochechouart (dicembre 1392 - †4 ottobre 1398) (pseudo-cardinale
          creato nel 1391 dell'antipapa Clemente VII) arme
Angelo Acciaiuoli (29 agosto 1397 - †31 maggio 1408) arme
Jean Franczon Allarmet de Brogny (13 giugno 1405 - 1415) (pseudocardinale
          degli antipapi Clemente VII, Alessandro V e Giovanni XXIII; partecipò
          all’elezione dell’antipapa Benedetto XIII dalla cui obbedienza si sottrasse
          nel 1398 per riprenderla nel 1403, destituito da Benedetto XIII e restituito
          da Alessandro V nel 1409) fu cardinale di papa Martino V dal 1415 arme
Julián Lobera y Valtierra (1409 - 16 agosto 1429 dimesso) creato cardinale
          il 22 maggio del 1423 da parte dell'antipapa Benedetto XIII.
          Ha partecipato al Conclave del 1423, ed ha votato a favore di pseudo-
          cardinale Domingo de Bonnefoi, che non è stato scelto. Viene
          catturato dal vincitore, Clemente VIII, e dopo essere stato liberato
          è sottoposto a l'eredità di papa Martino V. (Munébrega 1385? - †1435) arme
Antonio Correr, C.R.S.G.A. (14 marzo 1431 - Padova †19 gennaio 1445) detto
          "il cardinale di Bologna", ma nato a Venezia, 14 luglio 1369, figlio della
          nobile famiglia dei Correr. Era nipote del cardinale Angelo Correr, che
          divenne papa con il nome di Gregorio XII, e lo consacrò il 26 feb. 1407,
          e cugino del cardinale Gabriele Condulmer, futuro papa Eugenio IV arme
Juan de Cervantes (27 marzo 1447 - †25 novembre 1453) arme
Fieschi Giorgio nato 1395 (28 aprile 1455 - †11 ottobre 1461) arme
Guillaume d’Estouteville, O.S.B.Clun. (26 ott. 1461 - †22 genn. 1483) arme
Giuliano della Rovere, nato ad Albissola nel 1453 (31 gennaio 1483 - il 31
          ottobre 1503 con brevissimo Conclave fu eletto papa con il nome di
          Giulio II, ebbe solenne incoronazione in S. Pietro il 26 novembre) arme
Oliviero Carafa (29 novembre 1503 - †20 gennaio 1511) arme
Raffaele Riario Sansoni (20 gennaio 1511 - †9 luglio 1521) arme
Bernardino López de Carvajal y Sande (24 luglio 1521 - †16 dicembre 1523) arme
Francesco Soderini (18 dicembre 1523 - †17 maggio 1524) arme
Niccolò Fieschi (20 maggio 1524 - †15 giugno 1524) arme
Alessandro Farnese (15 giugno 1524 - il 13 ottobre 1534 fu eletto
          papa pur avendo quattro figli illegittimi, fu consacrato
          Vescovo di Roma il 3 novembre col nome di Paolo III) arme
Giovanni Piccolomini (26 febbraio 1535 - †21 novembre 1537) arme
Giovanni Domenico De Cupis (28 novembre 1537 - †10 dicembre 1553) arme
Giani Petro Carafa (11 dicembre 1553 - 23 maggio 1555, eletto papa lo stesso
          giorno e consacrato tre giorni dopo in S. Pietro col nome di Paolo IV) arme
Jean du Bellay (29 maggio 1555 - †16 febbraio 1560) arme
François de Tournon (13 marzo 1560 - †22 aprile 1562) arme
Rodolfo Pio de Carpi di Savoia (18 maggio 1562 - †2 maggio 1564) arme
Francesco Pisani (12 maggio 1564 - †28 giugno 1570) arme
Giovanni Girolamo Morone (3 luglio 1570 - †1º dicembre 1580) arme
Alessandro Farnese il giovane (5 dicembre 1580 - †2 marzo 1589) arme
Giovanni Antonio Serbelloni (2 marzo 1589 - †18 marzo 1591) arme
Alfonso Gesualdo † (20 marzo 1591 - †14 febbraio 1603) arme
Tolomeo Gallio (19 febbraio 1603 - †3 febbraio 1607) arme
Domenico Pinelli (7 febbraio 1607 - †9 agosto 1611) arme
François de Joyeuse (17 agosto 1611 - †23 agosto 1615) arme
Antonio Maria Galli (16 settembre 1615 - †30 marzo 1620) arme
Antonio Maria Sauli (6 aprile 1620 - †24 agosto 1623) arme
Francesco Maria Bourbon del Monte (27 settembre 1623 - †27 agosto 1626) arme
Ottavio Bandini † (7 settembre 1626 - †1º agosto 1629) arme
Giovanni Battista Deti (20 agosto 1629 - †13 luglio 1630) arme
Domenico Ginnasi (15 luglio 1630 - †12 marzo 1639 arme
Carlo Emmanuele Pio di Savoia senior (28 marzo 1639 - †1º giugno 1641) arme
Marcello Lante della Rovere (1º luglio 1641 - †19 aprile 1652) arme
Giulio Roma (29 aprile 1652 - †16 settembre 1652) arme
Carlo de Medici (23 settembre 1652 - †17 giugno 1666) arme
Francesco Barberini senior (11 ottobre 1666 - †10 dicembre 1679) arme
Cesare Facchinetti (8 gennaio 1680 - †30 gennaio 1683 arme
Albergati-Ludovisi Niccolò (15 febbraio 1683 - †9 agosto 1687) arme
Alderano Cybo-Malaspina (10 novembre 1687 - †22 luglio 1700) arme
Théodose Emmanuel de Tour d'Auvergne de Bouillon (15 12 1700 - †2 3 1715) arme
Niccolò Acciaiuoli (18 marzo 1715 - †23 febbraio 1719) arme
Fulvio Astalli (26 aprile 1719 - †14 gennaio 1721) arme
Sebastiano Antonio Tanara (3 marzo 1721 - †5 maggio 1724) arme
Francesco del Giudice (12 giugno 1724 - †10 ottobre 1725) arme
Fabrizio Paolucci (19 novembre 1725 - †12 giugno 1726) arme
Francesco Barberini junior (1º luglio 1726 - †17 agosto 1738) arme
Pietro Ottoboni (3 settembre 1738 - †29 febbraio 1740) arme
Tommaso Ruffo (29 agosto 1740 - †16 febbraio 1753) arme
Pier Luigi Carafa (9 aprile 1753 - †15 dicembre 1755) arme
Raniero d'Elci (12 gennaio 1756 - †22 giugno 1761) arme
Giuseppe Spinelli (13 luglio 1761 - †12 aprile 1763) arme
Carlo Alberto Guidobono Cavalchini (16 maggio 1763 - †7 marzo 1774) arme
Fabrizio Serbelloni (18 aprile 1774 - †7 dicembre 1775) arme
Gian Francesco Albani junior (18 dicembre 1775 - †15 settembre 1803) arme
Henry Benedict Mary Clement Stuart of York (26 09 1803 - †13 luglio 1807) arme Leonardo Antonelli (3 agosto 1807 - †23 gennaio 1811) arme
Alessandro Mattei (26 settembre 1814 - †20 aprile 1820) arme
Giulio Maria Cavazzi della Somaglia (29 maggio 1820 - †2 aprile 1830) arme
Bartolomeo Pacca, Beneventanus (5 luglio 1830 - †19 aprile 1844) arme
Ludovico Micara, O.F.M.Cap. (17 giugno 1844 - †24 maggio 1847) arme
Macchi Vincenzo (11 giugno 1847 - †30 settembre 1860) arme
Mario Mattei (17 dic. 1860 - †7 ott. 1870) creato Cardinale da Gregorio XVI nel
         1832, e diviene Tesoriere Generale della Reverenda Camera Apostolica
         in Maria in Aquiro; nel 1842 porta il suo cardinalato in Santa Maria degli
         Angeli, poi Frascati nel 1844, Porto Rufina nel 1854, ed Ostia-Velletri nel
         1860 fino alla morte, 78enne, viene sepolto a S. Pietro in Vaticano arme
Costantino Patrizi Naro (8 ottobre 1870 - 17 dicembre 1876) arme
Luigi Amat di San Filippo e Sorso (12 marzo 1877 - †30 marzo 1878) arme
Camillo Di Pietro (15 luglio 1878 - †6 marzo 1884) arme
Carlo Sacconi (24 marzo 1884 - †25 febbraio 1889) arme
Raffaele Monaco La Valletta (24 maggio 1889 - †14 luglio 1896) arme
Luigi Oreglia di Santo Stefano (30 novembre 1896 - †7 dicembre 1913) arme



- Pag. in aggiornamento -



CARDINAL VESCOVI DI VELLETRI
Diomede Angelo Raffaele Gennaro Falconio, O.F.M.Ref. † (25 05 1914 - 8 02 1917)
Basilio Pompilj † (22 marzo 1917 - 5 maggio 1931)
Bonaventura Cerretti † (13 marzo 1933 - 8 maggio 1933)
Enrico Gasparri † (16 ottobre 1933 - 20 maggio 1946)
Clemente Micara † (13 giugno 1946 - 11 marzo 1965)


CARDINAL VESCOVI TITOLARI DI VELLETRI
Fernando Cento † (23 aprile 1965 - 13 gennaio 1973)
Ildebrando Antoniutti † (13 settembre 1973 - 1º agosto 1974)
Sebastiano Baggio † (12 settembre 1974 - 21 marzo 1993)
Joseph Ratzinger (5 04 1993 - 19 04 2005 eletto Papa col nome di Benedetto XVI)
Francis Arinze, dal 25 aprile 2005


VESCOVI DI VELLETRI, POI DI VELLETRI E SEGNI,
INFINE DI VELLETRI-SEGNI

Arrigo Pintonello † (1º maggio 1965 - 12 settembre 1967) (nominato arcivescovo,
        titolo personale, di Terracina-Latina, Priverno e Sezze) (Amministr. apostolico)
Luigi Punzolo † (2 ottobre 1967 - 24 05 1975 dimesso) (Amministratore apostolico)
Dante Bernini (10 luglio 1975 - 8 aprile 1982) (nominato vescovo di Albano)
Martino Gomiero † (5 giugno 1982 - 7 05 1988) (nominato vescovo di Adria-Rovigo)
Andrea Maria Erba (19 dicembre 1988 - 28 gennaio 2006) (Emerito dal 2 aprile 2006
        ed Amministratore apostolico, † 21 maggio 2016)
Vincenzo Apicella, dal 28 gennaio 2006 (insediamento 2 aprile 2006)


ELENCO CRONOLOGICO DEGLI ANTIPAPI
Ippolito, 217 - 235
Novaziano, 251 - 258
Felice II, 355 - 365
Ursino, 366 - 367
Eulalio, 418 - 419
Laurenzio, 498 - 506
Dioscuro, 530
Teodoro II, 686, 687
Pasquale, 687
Teofilatto, 757
Costantino II, 767 - 768
Filippo, 768
Giovanni VIII, 844
Anastasio III, 855
Cristoforo, 903 - 904
Bonifacio VII, 974, 984 - 985
Dono II, circa 974
Giovanni XVI (Giovanni Filagato), 997 - 998
Gregorio VI, 1012
Benedetto X (Giovanni Mincio), 1058 - 1059
Onorio II (Pietro Cadalo), 1061 - 1064
Clemente III (Guiberto di Ravenna), 1080 - 1100
Teodorico, 1100 - 1101
Adalberto, 1101
Silvestro IV (Maginulfo), 1105 - 1111
Gregorio VIII (Maurice Bourdin), 1118 - 1121
Celestino II (Teobaldo Boccapecora), 1124
Anacleto II (Pietro Pierleoni), 1130 - 1138
Vittore IV (Gregorio Conti), 1138
Vittore V (Ottaviano dei Crescenzi), 1159 - 1164
Pasquale III (Guido di Crema), 1164 - 1168
Callisto III (Giovanni di Struma), 1168 - 1178
Innocenzo III (Lando di Sezze), 1179 - 1180
Niccolò V (Pietro Rainalducci), 1328 - 1330


LINEA DI AVIGNONE
Clemente VII (Roberto di Ginevra), 1378 - 1394
Benedetto XIII (Pedro de Luna), 1394 - 1423


LINA DI PISA
Alessandro V (Pietro Filargo), 1409 - 1410
Giovanni XXIII (Baldassarre Cossa), 1410 - 1415
Clemente VIII (Gil Sanchez Munoz), 1423 - 1429
Benedetto XIV (Bernard Garnier), 1424 - 1429
Benedetto XIV (Jean Carrier), 1430 - 1437


ANTIPAPI IMMAGINARI
Benedetto XV (Pierre Tifane), 1437 - 1470
Benedetto XVI (Jean Langlade), 1470 - 1499
Felice V (Duca Amedeo VIII di Savoia), 1439 – 1449

 


Bibliografia

Wikipedia inciclopedia libera
Collovini C.     - Breve storia dei papi
Tersenghi A.   - Velletri e le sue contrade.
www.araldicavaticana.com/Cardinali.htm
          (Sito di immagini disponibili gratuitamente)

 


(•) Le date (tra parentesi) sono del periodo di insediamento veliterno.
(•) simbolo per la data di morte.
(•) I possibili stemmi sono quelli trovati nelle ricerche.
(•) Le diverse traduzioni dei nomi sono riportati come trovati.

N.B.: A tutto il 1953 i cognomi stranieri venivano tradotti in latino.

 


Terminiamo qui la nostra ricerca sull'Araldica veliterna, sperando di non aver omesso nulla per far si che essa riuscisse completa.
Ma siccome nulla è perfetto, quindi anche noi possiamo aver errato, preghiamo il visitatore di voler perdonarci quelle mancanze che in questa lunga ricerca potrà riscontrare.