UN  SORRISO  CHE  NON  SI  DIMENTICA

   
 


† Mons. Andrea Maria Erba
Biassono (Mi) 1° Gennaio 1930 - Velletri 21 maggio 2016

 
 

Il sorriso, di monsignor Erba ti colpiva il sorriso. La voce era secondaria, con quell'impronta brianzola forte e chiara che fungeva solo da colorazione all'eloquenza del suo sorriso. Qualcuno lo descriveva come ieratico. Credo fosse soltanto schietto, ma disponibile fino a conquistare la stima anche del più integralista dei diffidenti.
Ti guardava con serenità e, se ci fosse stato qualche progetto a bollire in pentola, ti dava la sua approvazione ridacchiando, sfregandosi le mani e stringendosele più volte. Come un compare con il quale avessi appena ideato un colpo geniale a fin di bene.
È stato un guerriero, come i padri di famiglia sempre pronti alla loro impresa quotidiana. Senza clamori nè proclami, che silenziosi celebrano ogni giorno il rito del lavoro.
Ai primi malori, decenni fa, monsignor Erba non volle fermarsi. Avrebbe dovuto curarsi, amare se stesso. E invece no, riusciva a diventare scorbutico e intrattabile, quando si fosse sentito debole o fosse stato trattato come tale. La sua indole battagliera e leonina sapeva riservare sgradite sorprese a chi l'avesse sottovalutato o, peggio ancora, compatito.
Me lo ricordo bene, quando si sciroppava le decine di scale benché già debole di gambe o continuava a ricevere ospiti strusciando i piedi come se avesse calzato dei pattini, ma sguainando sempre il suo sorriso. Meritava la porpora (che sta per "sono pronto a versare il mio sangue per il bene dei miei simili") perché ha testimoniato fino all'ultimo, con la sua silenziosa coerenza, fino a trascurare se stesso, il suo ruolo al servizio della gente.
La gente, tutta. Senza distinzioni tra colti e analfabeti. Altro che ieratico! Senza puzza sotto al naso, benché monsignor Erba fosse intellettuale raffinatissimo, storico della chiesa, teologo e amico di tanti artisti e personalità del mondo della cultura.
Insieme, abbiamo portato a compimento pochi progetti, ma buoni. Alcuni di pubblico dominio, altri con discrezione ma di grande efficacia.
Poi per noi dell'Università sei stato come un padre, sempre pronto ad ogni nostra iniziativa e, a voler presenziare tutte le inaugurazioni, il tuo sorriso benedicente ci spronava ogni volta, ed ogni volta per noi era come un giocoso rincorrerti.
Quante chiacchierate, e quante cose solo nostre...
Arrivederci, caro monsignore. Lo sappiamo, hai voluto restare tra noi per sempre.
È stato bello camminare insieme.

Luca Leoni 23 maggio - ore 10:53

Un pensiero scritto ma un po' privato....
Caro Erbetta, (come affettuosamente ti chiamavamo) in questo momento, in questa chiesa affollata non percepisco il vociare di tanti discorsi, e il mio pensiero più vivo torna alle nostre belle chiacchierate, ai bei proponimenti: ai nostri, solo nostri... alle pedalate, alla preparazione del giro delle 7 chiese, la Madonna, le mostre a Lei dedicate, e il tuo desiderio più ardente di voler rimanere a Velletri per sempre, e di stare accanto al Cardinale Stefano Borgia.....
.....ecco la messa è finita, una lacrima, un ultimo saluto filiale...           Moreno

 

 

Il nuovo Vescovo viene consacrato da Giovanni Paolo II il 6 Gennaio 1989.



 

 
 

Fece ingresso nella sua nuova diocesi il 22 gennaio 1989.

 


 

 
 

Mons. Andrea Maria Erba benedice il Labaro dell'Università
P.za Caduti sul Lavoro - Domenica 20 ottobre 1992.

 


 

Febbraio 1994 - Presentazione del rifacimento dell'Antico Stemmario sulle Antiche Casate Nobili e Nobiliari di quest'inclita città di Velletri.

 




1^ Mostra Fotografica "Velletri ed attimi di vita veliterna" Mons. Andrea M. Erba inaugura la mostra scoprendo per
la prima volta i quadri con le foto in vicolo del Pavone durante la Festa della Madonna della Carità (2 sett. 1994)





Sempre piacevolmente sorpreso dalla scoperta dei nuovi pannelli fotografici, qui Mons. Andrea M. Erba esterrefatto dalla visione della processione della Madonna delle Grazie tra le macerie del bombardamento della 2^ guerra.
Poi divertito scheza davanti ai pasticcini con le autorità presenti nell'inaugurazione della 2^ Mostra fotografica. Porta Napoleta (aprile/maggio 1995).
Mosta dedicata alla Festa della Madonna delle Grazie.





Sempre presente (e puntuale) a tutte le inaugurazioni
delle Mostre "Velletri ed attimi di vita veliterna", qui
Mons. Andrea M. Erba con le autorità si intrattiene alla visione dei dipinti e foto nel 135° anniversario del viaggio
di Sua Santità Pio IX per l'inaugurazione della ferrovia "Roma-Velletri" e Ponte Pio.
Per l'occasione fu emesso l'annullo postale
speciale delle Poste Italiane e relative cartoline.
Porta Napoletana (Aprile 1997)




 

1° Maggio 1997 - 1^ Giornata dello scoutismo veliterno, campi di Santa Maria dell'Acero.

 


 

Nell'ottobre 1997 ha ricevuto insieme al Cardinale Raztinger dalle mani dei carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico la Croce Veliterna che veniva restituita alla Diocesi dopo il furto del 1983, qui il rientro in Cattedrale in processione.

 


 

6 Settembre 1998 - 9^ Pedalata Eco-Agro-Turistica, Festa Madonna della Carità, quando gli impegni non lo impedivano, era sempre presente alla partenza con la benedizione ai partecipanti della Pedalata.

 


 

5 Settembre 1999 - 10^ Pedalata Eco-Agro-Turistica, benedizione della carovana, Festa Madonna della Carità.

 


 

20 Aprile 2000 - Inaugurazione dell' 8^ Edizione della Mostra Fotografica: Velletri... ed attimi di vita Veliterna.

 


 

Maggio 2000 - Viale Salvo D'Acquisto Processione della Madonna delle Grazie.

 




Permesso per i parroci ed invito per la benedizione della
15^ Pedalata Eco-Agro-Turistica per il percorso straordinario:
" Il Giro delle Sette Chiese ".



Cappella della Curia, Messa del 20 luglio 2003.



Mons. Andrea M. Erba scrive la presentazione del libretto
di poesie in lingua e dialettali nel dicembre del 2004.



Mons. Erba giura fedeltà al nuovo Pontefice nel
giorno del suo insediamento   (24 aprile 2005).






 

Uno dei tantissimi manifesti funebri.

 



La celebrazione funebre svoltasi in Cattedrale
è stata presieduta dal Card. Francis Arinze



Cattedrale di San Clemente - 24 maggio 2016   ore 12.45
Preghiera prima della tumulazione di Sua Eccellenza
Rev.ma  Mons. Andrea Maria Erba.



La Tomba (1° settembre 2016).
(un po' spoglia, speriamo venga sistemata nel migliore dei modi)



Arrivederci Eccellenza, in famiglia ti portiamo tutti nel cuore.




Foto di:            Moreno Montagna
                            e le foto con i Papi dal web


 


COPYRIGHT 2010 UNIVERSITA' DEL CARNEVALE - ALL RIGHTS RESERVED - DESING BY MONTAGNA